Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2016

Recensione! Fidati di me, J. Holbrook.

Immagine
Fidati di me, Jessa Holbrook, Giunti 2015
Trama:
Una storia seria quella tra Sarah, chitarrista, e Dave, voce: non solo fanno parte della stessa band, i Dasa, ma sono anche migliori amici, complici e per giunta fidanzati. Un’intesa perfetta, sì, ma solo sul palco. Quando Sarah diventa improvvisamente l’oggetto delle attenzioni di Will, il ragazzo più popolare della scuola, capisce immediatamente cosa vuol dire essere davvero attratti da qualcuno. Con un fisico da urlo, gli occhi azzurri come il cielo e la fama di seduttore incallito, Will non è solo tremendamente sexy ma è anche intelligente e ironico, e stare vicino a lui provoca in Sarah emozioni finora sconosciute. Basta un bacio, un unico bacio, e il mondo intero si stravolge… Perché con Dave non è mai stato lo stesso? E soprattutto, Will è preso quanto lei? In fondo lui sta con Trish. Ma l’attrazione è così forte che né Will né Sarah possono resistere e cominciano a frequentarsi all'insaputa dei loro fidanzati.
Da una parte la p…

Recensione! Se Questo è Un Uomo, P. Levi

Immagine
Se Questo è Un Uomo, Primo Levi, Einaudi, 1958
Trama:Il racconto di Primo Levi ha inizio il 13 dicembre del 1943 quando l’autore viene catturato e, in quanto partigiano ebreo, portato in un campo di concentramento a Fossoli, in attesa del trasferimento in Germania. Giunge nel lager di Monowitz dove i prigionieri continuano a esistere ma non a vivere poiché ogni diritto umano è loro negato. Le sofferenze inflitte dalle guardie, le violenze, le condizioni di lavoro estremamente dure, il rapporto tra i prigionieri e la morte di alcuni di loro, ridotti a sagome deboli e malate, sono descritte con molta cura. Il tempo passa e nulla cambia: il corpo e la mente sono provati, la paura delle selezioni delle SS che con uno sguardo selezionano i detenuti inutili è un’ansia costante. Levi riesce a sopravvivere perché le sue competenze fanno sì che possa trovare un impiego come chimico. La situazione è tale che anche la notizia delle difficoltà in cui versano le armate tedesche, prima, e  della lor…

Recensione! Minoica, I. Mingotti

Immagine
Voglio ringraziare lo stesso autore, Ivano Mingotti e la casa editrice Nulla Die per avermi dato la possibilità di leggere questo libro in cambio della mia opinione sincera e onesta.
Questa recensione non è sponsorizzata, io ho solo avuto il libro in anteprima ma nessuna delle parole scritte in seguito è frutto di un qualche accordo. E' tutto frutto della mia visione di lettrice.

Minoica, Ivano Mingotti, Nulla Die, 2016

Trama: Arianna è la famosa figlia di Minosse, re di Creta e dei cretesi. Arianna cerca la libertà dalla figura imponente del padre, da quella discussa della madre, Pasifae, e dalle storie che spesso la plebe racconta sul fratello, il famoso Minotauro. Arianna, dal palazzo del porto, vede le navi cretesi tornare dalla guerra, cariche di prigionieri ateniesi. Ma quando, tra questi, scoverà Teseo, la sua vita prenderà una piega imprevista. Cosa ci porterà a scoprire, sotto le strade di Cnosso, la sua ribellione?
Recensione:Arianna è la narratrice della sua stessa storia. …